Trieste, 190 anni fa nascevano le Generali: pronto il piano pandemico da 3,5 miliardi. Apre l'archivio storico

Palazzo Berlam, sede delle Generali di Trieste

Il Gruppo presenta un programma di investimenti in cinque anni a sostegno della ripresa sostenibile in Europa e dell'economia reale

TRIESTE Le Generali nascono il 26 dicembre 1831 con l'atto costitutivo delle «Assicurazioni Generali Austro-Italiche», società con un capitale di due milioni di fiorini austriaci. La compagnia, oggi potenza assicurativa globale, festeggia così i 190 anni anni dalla fondazione. Il gruppo triestino celebra l'anniversario con un piano di investimenti da 3,5 miliardi di euro in cinque anni a sostegno della ripresa sostenibile in Europa e dell'economia reale.

Con Fenice 190 (così si chiama il piano) la compagnia vuole «lasciare un segno tangibile e duraturo del legame con i territori in cui è nata e cresciuta», hanno sottolineato oggi mercoledì  24 febbraio in un incontro con la stampa il presidente Gabriele Galateri e il Ceo Philippe Donnet.

Il piano anti pandemico del gruppo triestino partirà inizialmente in Italia, Francia e Germania, proseguendo poi con tutti i Paesi europei in cui il gruppo è presente. Con il piano diventano permanenti le iniziative straordinarie avviate nel 2020 per affrontare la crisi, che hanno visto investimenti a favore delle Pmi e dell'economia reale e hanno superato l'obiettivo del miliardo di euro.  «Possiamo guidare le economie per avere migliori infrastrutture, quindi un futuro migliore» ha spiegato Aldo Mazzocco, ceo di Generali Real Estate, responsabile del Comitato che coordina Fenice 190.

Le celebrazioni coinvolgeranno tutta la comunità triestina. Nei nuovi spazi di Palazzo Berlam, recentemente ristrutturato dall'architetto Mario Bellini, aprirà al pubblico la sede dell'Archivio storico della Compagnia con una nuova modalità interattiva. Sempre a Palazzo Berlam saranno avviati i corsi e le esperienze in aula della Group Academy, il nuovo centro di formazione globale del gruppo. Nel corso del 2021, il compleanno della compagnia sarà celebrato anche con altre iniziative, quali il completamento del progetto di recupero e valorizzazione, a cura di David Chipperfield Architects, delle Procuratie Vecchie a Venezia, che saranno aperte al pubblico dopo 500 anni e diventeranno l'hub globale della Fondazione The Human Safety Net, che dal 2017 opera con l'obiettivo di liberare il potenziale delle persone vulnerabili.

Proseguendo la tradizione di Generali di raccontare la contemporaneità attraverso il linguaggio dei manifesti pubblicitari, la Compagnia affiderà a cinque giovani artisti, nazionali e internazionali, l'interpretazione di cinque temi chiave per il gruppo con il progetto This is Tomorrow, creando altrettanti manifesti in grado di rappresentare la realtà in modo nuovo. Gli oltre 70 mila dipendenti avranno un ruolo fondamentale nelle celebrazioni dei 190 anni di storia. Attraverso un'iniziativa globale saranno infatti chiamati a raccontare su una piattaforma dedicata la propria personale «storia» nelle Generali, unendo così l'esperienza personale alla memoria storica della Compagnia. Il contest selezionerà le storie migliori, individuando 190 Lions che potranno partecipare attivamente.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi