A Gorizia la raccolta dei rifiuti si fa con un mezzo ecologico

Isontina Ambiente si servirà di “E-Carry”, il veicolo commerciale full electric di Goriziane group. Sarà una versione personalizzata per i servizi di igiene urbana

GORIZIA. Si chiama “Ecarry” ed è un rivoluzionario veicolo commerciale elettrico firmato Green-G electric vehicles, la nuova divisione aziendale del Gruppo Goriziane spa, realtà industriale con sede a Villesse, in via Aquileia. Un mezzo tutto isontino, progettato e realizzato qui.

Martedì 23 febbraio alle 10, Goriziane group, in collaborazione con Isontina ambiente, presenterà in piazza Vittoria il nuovo veicolo, pensato appositamente per l’espletamento di vari servizi nei centri cittadini. Nell’occasione, verrà svelato nella sua versione personalizzata il mezzo per effettuare tutti gli interventi di igiene ambientale.


Alla piccola cerimonia, oltre ai responsabili delle due aziende isontine, prenderà parte anche l’assessore comunale all’Ambiente Francesco Del Sordi che manifesta «grande soddisfazione» per questo risultato.

«Sarà un veicolo sperimentale - spiega - che verrà utilizzato in città per la raccolta dei rifiuti. Essendo interamente elettrico, va nella direzione della tutela ambientale. Un gran bel risultato, vista la necessità di disporre di mezzi non inquinanti e al passo con i tempi. E poi, c’è l’orgoglio che è nato proprio qui».

Peraltro, la sperimentazione a Gorizia servirà anche per capire se occorrono correttivi o miglioramenti per migliorarne la funzionalità ma chi l’ha visto parla di un veicolo davvero rivoluzionario.

Un po’ di dati. Ecarry, nel gennaio scorso, è arrivato sul mercato della mobilità sostenibile dopo aver superato brillantemente tutti i test previsti per ottenere il certificato di omologazione europea in categoria N1 ed è, quindi, il primo veicolo commerciale in Europa ad aver ottenuto l’omologazione full electric in categoria N1 fino a 80 chilometri orari per allestimenti, che certifica i veicoli destinati al trasporto di merci aventi massa massima non superiore a 3,5 tonnellate.

Risultato dell’impegno del team di specialisti del reparto R&D di Green-G electric vehicles (la nuova divisione aziendale del gruppo Goriziane spa, punto di riferimento internazionale nel settore della difesa, Oil & Gas, navale e ferroviario), il mezzo è stato sviluppato in collaborazione con l’Università degli studi di Brescia, analizzando i percorsi eseguiti nelle città italiane e determinando i modelli energetici in tutte le possibili missioni operative giornaliere.

Ecco quindi che Ecarry, fa sapere l’azienda produttrice, risponde appieno «ai reali bisogni delle società di servizi, degli enti pubblici o dei vettori che necessitano di un mezzo agile, veloce, potente e dalle dimensioni ridotte per percorrere itinerari pianificati, ripetitivi, costanti e caratterizzati da numerosi start&stop. Prestazioni e velocità di gran lunga superiori agli standard, riduce a zero le emissioni di Co2, così come i costi operativi e chilometrici».

«Alimentazione interamente elettrica e zero emissioni, è un mezzo silenzioso che può circolare nei centri storici e anche nelle aree pedonali. Con meno di 160 centimetri di larghezza, 520 di lunghezza, 195 di altezza, Ecarry è comodo da manovrare, semplice da guidare e non blocca il traffico. Inoltre, la modularità del pacco batterie, 35-70 kwh, rende il veicolo il mezzo più potente della sua categoria, con prestazioni nettamente superiori agli standard».

 

Video del giorno

Trieste, scivola dalle scale di accesso al mare di Barcola

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi