Contenuto riservato agli abbonati

Giorno del Ricordo, le voci dei presenti a Basovizza: «Incredibile che ci sia ancora chi nega una simile tragedia»

Alcuni dei cittadini che hanno voluto presenziare sul posto al Giorno del Ricordo. Fotoservizio Francesco Bruni

Una decina i cittadini che non hanno voluto mancare alla celebrazione alla Foiba 

TRIESTE Una cerimonia sobria e breve. Complici le restrizioni da pandemia, l’evento di Basovizza si conclude in meno di una quarantina di minuti.

Non sono pochi però i presenti: tra associazioni d’arma, esponenti del mondo degli esuli, giornalisti e fotografi, lungo il perimetro intorno alla zona della cerimonia sono oltre 200 i convenuti. Fra loro anche una decina di cittadini che hanno voluto esserci nonostante si trattasse di un Giorno “a porte chiuse”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi