Contenuto riservato agli abbonati

Le Guardie ambientali di Trieste: «Appostamenti e filmati, così smascheriamo chi non segue le regole»

L'agente in prima linea racconta quali sono le azioni “sgradevoli” più ricorrenti compiute dai triestini e i metodi per risalire ai responsabili

TRIESTE Quali sono le azioni “sgradevoli” più ricorrenti compiute dai triestini, quelle che più di frequente finiscono per essere oggetto delle sanzioni a loro carico? In cima alla lista ci sono le deiezioni canine abbandonate sui marciapiedi: un atto di estrema maleducazione, che le guardie ambientali della Polizia locale - il cui referente è l’ispettore capo Andrea Valenti - cercano di combattere con tutti gli strumenti a disposizione, anche se il problema non è affatto facile da combattere e debellare.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Giorno della Memoria, la cerimonia alla Risiera di San Sabba a Trieste

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi