In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Trieste, vandali in azione dell'area giochi del giardino di via Boccaccio

Rotta nella notte la staccionata dei bambini. La denuncia sui social dell'assessore Lodi: "Questi delinquenti non l'avranno vinta"

1 minuto di lettura
La staccionata rotta dai vandali (Lasorte) 

TRIESTE Vandali ancora una volta in azione dei giardini pubblici comunali. "Vittima" dell'ennesima incursione notturna è stata l'area giochi del giardino di via Boccaccio, dove ignoti hanno rotto la staccionata dei bambini.

A denunciarlo, attraverso i social, è l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Trieste Elisa Lodi: "Ancora atti vandalici perpetrati da delinquenti (chiamiamoli con il loro nome) - scrive sulla sua pagina Facebook - L'area giochi del parco di via Boccaccio era stata riqualificata da pochi mesi... Ma non l'avranno vinta, domani (lunedì, ndr) vedremo di incaricare qualcuno per il ripristino e parlerò con il vicesindaco Paolo Polidori anche per dare seguito all'interrogazione del consigliere Gabriele Cinquepalmi che chiedeva l'installazione di nuove telecamere di sicurezza per fare fronte ai molti atti vandalici a beni pubblici e privati".

Ancora atti vandalici perpetrati da delinquenti (chiamiamoli con il loro nome) L'area giochi del parco di via...

Pubblicato da Elisa Lodi su Domenica 7 febbraio 2021

L'ultimo episodio risale allo scorso novembre: a diventare bersaglio dei vandali - erano stati i giardini di Altura, dove erano stati sporcati e danneggiati i giochi destinati ai bambini del quartiere. Scivoli, altalene, casette e panchine erano stati presi di mira da anonimi “disegnatori” che, con l’utilizzo di un pennarello rosa fluo, avevano inciso disegni e firme all’apparenza privi di senso. 

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Il parco giochi di Altura di nuovo nel mirino della banda di writer]]

Ripetuti danneggiamenti alle recinzioni delle aree sottoposte a fitorimedio, imbrattamento dei giochi per i più piccoli, delle panchine, tabelle segnaletiche divelte, piane sradicate e irrigatori strappati e manomessi. Anche la scorsa estate si era registrata un’escalation di atti vandalici all’interno dei giardini pubblici di Trieste. Per il Comune è una costante rincorsa a riparare i danni causati da chi si diverte a distruggere qualsiasi cosa si trovi all’interno di quelle aree verdi. 

I commenti dei lettori