Contenuto riservato agli abbonati

L’allarme dopo il lockdown: più ragazzi tentano suicidi

Le chiamate per autolesionismo sono state l’84% in più del 2019

Salite del 121% le chiamate al Telefono azzurro di chi cerca di togliersi la vita Chiusi in casa, zero scuola e genitori ostili: così esplode il disagio degli adolescenti

ROMA No, non c’è soltanto la crisi economica tra le principali conseguenze del lockdown attuato per arginare il coronavirus. Uno dei problemi che più si impone negli ultimi mesi è il profondo disagio degli adolescenti. Da una ricerca di Telefono azzurro, la onlus che dal 1987 fornisce ascolto a bambini e ragazzi che vivono situazioni di abuso e malessere, emerge che sono aumentati a dismisura i tentativi di suicidio, il suo ricorrente pensiero (la cosiddetta ideazione suicidaria) e gli atti di autolesionismo.

Isolamento

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi