Contenuto riservato agli abbonati

Gradisca, incassava la pensione della madre defunta: il giudice lo assolve

La sede dell'Inps

L’anziana era morta in una casa di riposo della Slovenia. Spettava alla struttura comunicare il decesso all’Inps

GRADISCA L’anziana, residente a Gradisca d’Isonzo, era stata ricoverata in una casa di riposo in Slovenia, dov’era originaria, fino al suo decesso. Ma la dichiarazione di morte non era mai giunta all’Inps, che aveva continuato a versare la pensione sul conto corrente della donna. Soldi che la pubblica accusa aveva ritenuto essere stati prelevati dal figlio, finito a processo per indebita percezione di erogazioni dello Stato, reato disciplinato dall’articolo 316 Ter del Codice penale.

L’uomo, Eugen Novosel, 58 anni, che all’epoca dei fatti risultava formalmente residente in un Comune dell’Italia centrale, doveva quindi rispondere dell’appropriazione della pensione materna dal momento in cui l’anziana era deceduta.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la protesta del "caffè contro il Green Pass" in piazza Unità

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi