Contenuto riservato agli abbonati

Trieste è la città italiana con il minor divario tra occupazione maschile e femminile: ecco perché

Una manifestazione contro il gendergap

Il futuro è donna a Trieste. Almeno secondo una indagine del Sole 24 Ore che assegna al capoluogo regionale il primo posto in Italia (dati 2019) nella classifica sul cosiddetto gap occupazionale di genere (differenza fra il tasso di occupazione maschile e femminile) seguita da Cagliari e Belluno.  Bene anche i numeri su start up innovative, laureati e digitalizzazione. Ecco il nostro approfondimento con le voci di alcuni dei protagonisti della città (Testi di Piercarlo Fiumanò e Benedetta Moro; Speciale web a cura di Elisa Lenarduzzi)

TRIESTE Il futuro è donna a Trieste. Almeno secondo una indagine del Sole 24 Ore che assegna al capoluogo regionale il primo posto in Italia (dati 2019) nella classifica sul cosiddetto gap occupazionale di genere (differenza fra il tasso di occupazione maschile e femminile) seguita da Cagliari e Belluno.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori