Contenuto riservato agli abbonati

Scuole aperte e cantieri in pieno centro a Trieste: traffico in tilt

Lunghe code in via Battisti a causa dell'asfaltatura della strada. Strada del Friuli chiusa: in tanti costretti a fare dietrofront

TRIESTE Scuole aperte cantieri in pieno centro: è il mix andato in scena questa mattina, lunedì primo febbraio, in centro città a Trieste, dove nelle ore di punta mattutine si sono formate lunghe code, in particolare nella zona via Carducci-via Battisti, dove sono in corso i lavori di riasfaltatura della strada.

In programma, infatti, c'è una raffica di fresature, risanamenti “in profondità”, ripavimentazione in asfalto, rifacimento della segnaletica orizzontale nella trafficata Barriera Nuova tra via Cicerone, via Giustiniano, largo Piave, via del Coroneo, via Battisti (da Carducci all’intersezione Giulia-Rossetti): un'ennesima combinazione tra divieti di sosta e restringimenti di carreggiata spalmati su tre fasi fino al 13 marzo. 

Intanto proseguono anche i lavori in strada del Friuli: nel primo giorno effettivo di chiusura, con la viabilità stravolta a causa dell’inizio dei lavori per il ripristino della carreggiata all’altezza di Contovello, non ci sono state ha comportato eccessive problematiche nel weekend, ma la situazione è già cambiata nella mattinata di oggi, lunedì, quando per tutta la mattinata si sono susseguite auto costrette a fare dietrofront a causa della chiusura della strada.

La fila di macchine costrette a tornare indietro a causa dei lavori in strada del Friuli

Nei giorni scorsi, infatti, sono partiti a Contovello i lavori di ripristino della sede stradale di Strada del Friuli, interessata lo scorso 22 dicembre da una frana che ha eroso parte della carreggiata. Tratto chiuso dunque per almeno 70 giorni, in modo da consentirne la messa in sicurezza.

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi