Contenuto riservato agli abbonati

Gorizia, un codice su WhatsApp richiesto da un amico ma si tratta di una truffa

GORIZIA Un numero sempre crescente di cittadini anche goriziano segnala alla Polizia postale la ricezione sul proprio smartphone di messaggi del tipo “Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”. I messaggi appaiono inviati da numeri presenti nella propria rubrica, ma così non è. Tratti in inganno dalla presunta conoscenza del mittente, gli utenti assecondano la richiesta di aiuto e, ignari di essere vittima di una truffa, rispondono al messaggio.

Il profilo WhatsApp dell’utente che ci richiede di inviargli il codice è effettivamente un nostro contatto che a sua volta ha avuto la violazione del suo account, attraverso la stessa condotta fraudolenta.


Il codice inviato consente ai cybercriminali di impadronirsi dell’account WhatsApp e...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi