In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

A Gorizia quattro platani di corso Italia saranno abbattuti

Sono malati e instabili e saranno sostituiti da altri alberi come richiesto dalla Soprintendenza. Lavori entro la settimana

1 minuto di lettura
Uno dei platani che verranno abbattuti (Bumbaca) 

GORIZIA Alternative non c’erano. Perché quegli alberi sono malati e irrecuperabili. È segnato il destino di quattro platani lungo corso Italia: due nella parte ristrutturata (dove cioé sono stati rimessi a nuovo i controviali), altrettanti nella parte “vecchia” verso piazzale Martiri della Libertà.

A fare il punto l’assessore comunale all’Ambiente, Francesco Del Sordi. Che parla di abbattimento «imminente». «Sì, procederemo con la sostituzione dei platani, partendo dal lato stazione in modo da non creare interferenze con l’esecuzione della segnaletica per il nuovo senso unico - spiega -. Si tratta di alberi tutelati dal punto di vista architettonico e paesaggistico. Pertanto, verranno sostituiti con altri platani». Entrando nel tecnico, gli alberi sono stati minati da una malattia che ha intaccato la parte interna. «Apparentemente sono in buone condizioni perché, all’esterno, passa la linfa grezza e elaborata ma, all’interno, sono vuoti. Purtroppo», spiega Del Sordi.

Ma quel è l’obiettivo principale dell’operazione? Evitare che, in caso di maltempo, possa ripetersi quanto accaduto nell’agosto scorso, ovvero l’improvvisa e pericolosa caduta di alberi sulla strada. Stringi stringi, è questo il motivo per cui i quattro platani di corso Italia saranno abbattuti e sostituiti con altre piante sane. I lavori dovrebbero iniziare entro questa settimana, sempre che il maltempo non si metta di traverso.

La decisione, ricordiamolo, era stata presa dall’amministrazione comunale in seguito alle indicazioni dei tecnici che avevano effettuato nuove indagini sulle alberature che fiancheggiano l’arteria viaria principale della città. Un supplemento d’indagine che aveva messo in luce il deterioramento di alcune piante. «Abbiamo chiesto a una ditta specializzata un nuovo monitoraggio sulla salute degli alberi – aveva sottolineato lo stesso assessore all’Ambiente – che ci consenta di avere un aggiornamento della situazione rispetto alla indagini precedenti. Ed è emerso che quattro platani hanno maturato dei gravi problemi, con profonde cavità o danni alle radici che ne minano la stabilità e, in caso di maltempo con vento forte potrebbero non rimanere in piedi. Quindi, siccome la sicurezza dei cittadini sta davanti a tutto, abbiamo seguito le indicazioni provenienti dai tecnici e le piante malate saranno abbattute e sostituite con altre analoghe. Voglio ricordare che, a fine agosto, proprio in corso Italia, durante un forte temporale era caduto uno dei platani, fortunatamente senza creare danni alle persone e, quindi, avevamo (e abbiamo) ulteriormente intensificato i controlli per limitare al massimo situazioni di questo tipo. Voglio ribadire che le piante non vengono abbattute a cuor leggero ma, come in questo caso, per motivi di sicurezza». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori