Contenuto riservato agli abbonati

Lavora in nero nel negozio di frutta e verdura, in più prende il reddito di cittadinanza: denunciata con il titolare

MONFALCONE. Due persone denunciate per “lavoro nero” e per aver indebitamente percepito il reddito di cittadinanza. È la conclusione di una lunga attività ispettiva condotta dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Monfalcone assieme a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Gorizia.

I militari, nell’ambito di un controllo ad un esercizio dedito al commercio al dettaglio di frutta e verdura di Monfalcone, hanno sorpreso una donna intenta alle operazioni di vendita della merce; benché durante il controllo la stessa avesse riferito agli uomini dell’Arma di essere presente nel negozio di frutta e verdura in via del tutto casuale, in sostituzione del titolare dovutosi allontanare improvvisamente, i successivi accertamenti hanno permesso di accertare come, non solo la donna da diversi mesi si occupasse dell’apertura, della chiusura, della gestione della clientela, degli ordinativi della merce e delle pulizie del negozio, ma anche come stesse indebitamente percependo il reddito di cittadinanza (ammontante ad un cifra totale di oltre 11.000 euro, recuperata dai militari).

Il titolare dell’attività commerciale, ritenuto responsabile di avere occupato “in nero” la collaboratrice, senza peraltro che la stessa avesse mai effettuato i prescritti corsi di formazione ed informazione in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, dovrà inoltre rispondere di ammende e sanzioni amministrative per diverse migliaia di euro.
 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi