Fedriga: "Se il Cts scrive nero sui bianco che non c'è pericolo di contagio allora riapro le scuole"

Massimiliano Fedriga (Silvano)

Le parole del governatore a Tagadà dopo che il Comitato aveva avallato la linea del governo sulle lezioni al 50% durante un incontro urgente convocato dal ministro Roberto Speranza, spiazzando la giunta regionale

TRIESTE «Questa sera si riunirà la Conferenza delle Regioni su mia richiesta e vorrò che il Cts, che ha preso una posizione assolutamente lontana dagli indirizzi politici del ministro Azzolina, scriva nero su bianco che non c'è pericolo di contagio» per il rientro a scuola degli istituti superiori «con il trasporto al 50% e nell'organizzazione dentro e al di fuori dell'ambito scolastico per i ragazzi, dopo di che io apro tutto». Lo ha detto il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a Tagadà su La7.

«È un pò troppo facile altrimenti - ha sottolineato - io mi sono preso le mie responsabilità, le ordinanze le ho firmate». «Mi sembra che ci sia molta contraddizione nel governo e nel Cts»: «in questo momento il paese è istituzionalmente nel caos».

Proprio ieri il Cts aveva avallato la linea del governo sulle lezioni al 50% durante un incontro urgente convocato dal ministro Roberto Speranza. La motivazione, dice la ministra Lucia Azzolina, è che la scuola «ha un ruolo limitato nella diffusione del contagio» e che la didattica a distanza rischia di creare danni psicologici ai ragazzi.

Dalle parti di piazza Unità, la mossa è risultata inattesa, tanto che nella mattinata di ieri l’assessore all’Istruzione Alessia Rosolen aveva chiamato in causa proprio il Cts per giustificare le scelte della Regione. 

Le dichiarazioni di Fedriga arrivano a poche ore dall'annuncio di un secondo ricorso al Tar da parte di un gruppo dei genitori contro l'ordinanza bis sulle scuole, ordinanza arrivata dopo una prima sentenza del tar che aveva di fatto dato ragione agli stessi genitori e disposto l'apertura delle scuole.

Video del giorno

A Trieste i funerali di Liliana, il marito: "La verità verrà fuori"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi