Raffica di multe a Trieste per la protesta dei ristoranti: quattro locali e circa 50 clienti sanzionati

I controlli al ristorante Ciò Là (Lasorte)

Una cinquantina gli avventori identificati, mentre altri che si sono allontanati alla vista delle forze dell'ordine. Per due ristoranti è stata anche disposta la chiusura

TRIESTE Raffica di multe, a Trieste, nell'ambito dell'attività di monitoraggio che la Questura ha disposto per l'iniziatova #ioapro, pubblicizzata su scala nazionale, con l’invito a esercenti e ristoratori a mantenere aperte le attività anche oltre i limiti di orario consentiti dalle disposizioni.

Pur riscontrando "un generalizzato rispetto della normativa e degli obblighi anticovid", sono stati quattro i pubblici esercizi sanzionati. Per due locali è anche scatta la sanzione accessoria della chiusura dell’attività: il ristorante Al David di via del Teatro e la pizzeria gourmet Celestino di via Diaz. Nel corso dell'attività sono stati identificati circa 50 clienti e per la gran parte di loro è scattata la relativa sanzione. 

Sono invece in corso accertamenti sul conto degli altri avventori che si sono allontanati alla vista delle forze dell’ordine per eludere i controlli. 

Per quanto riguarda i locali sanzionati, alla pizzeria Gourmet Celestino di via Diaz è stata contestata la presenza di oltre venti avventori che stavano consumando la cena a serata inoltrata, ben oltre l’orario di chiusura dell’attività.

Al ristorante Al David, di via del Teatro sono stati trovati circa venti avventori intenti a consumare cibi e bevande. Il titolare è stato sanzionato ed è stata disposta la chiusura per tre giornate.

Al ristorante Ciò Là, di via Galatti è stata riscontrata e sanzionata la somministrazione oltre l’orario consentito, mentre al Bar al Ciketo di via San Sebastiano è stata contestata la somministrazione oltre l’orario consentito e il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

Gli accertamenti proseguiranno nei prossimi giorni, anche allo scopo di intercettare eventuali situazioni di criticità e di accompagnare gli esercenti ad una corretta ed efficace applicazione delle misure di sicurezza previste.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi