Contenuto riservato agli abbonati

Coronavirus, la Slovenia proroga lo stato di emergenza per altri due mesi

Il primo ministro sloveno Janez Janša durante un’intervista rilasciata alla Televisione pubblica slovena

La decisione è dovuta al fatto che tutte le regioni raggiungono o superano il livello di incidenza critico

LUBIANA In Slovenia il governo ha deciso di prorogare lo stato di emergenza per l'epidemia di Covid 19 per altri 60 giorni, a partire dalla sua scadenza, il 17 gennaio. Come spiegato dall'esecutivo, l'attuale situazione epidemiologica richiede una nuova ma limitata dichiarazione dello stato di epidemia nell'intero territorio nazionale, poiché tutte le regioni raggiungono o superano il livello di incidenza critico.

Nessuna modifica per quanto riguarda la modalità di ingresso nel Paese, se non la possibilità di interrompere la eventuale quarantena con un test molecolare o antigenico da svolgere nel Paese in qualunque momento, e non più dopo 5 giorni di isolamento, se questo non viene presentato al momento dell'ingresso.

Il bilancio delle ultime 24 ore in Slovenia parla di 1.767 nuovi contagi e 23 decessi. I pazienti in ospedale sono 1.266, dei quali 199 in terapia intensiva. I vaccinati sono stati finora 40.000, soprattutto nelle case di cura fra anziani e personale sanitario.

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi