Sfreccia a tutta velocità con un'auto rubata e poi tenta la fuga: arrestato

Vigili urbani durante un servizio di pattuglia

Protagonista del rocambolesco inseguimento, finito con il suo arresto e con un vigile costretto a sottoporsi a cure mediche, è un giovane pluripregiudicato triestino. Il ragazzo era anche sprovvisto di patente in quanto mai conseguita

TRIESTE Senza patente, sfreccia a tutta velocità con un'auto rubata e poi, messo alle strette dalla polizia locale, tenta la fuga a piedi: protagonista del rocambolesco inseguimento, finito con il suo arresto e con un vigile costretto a sottoporsi a cure mediche, è un giovane pluripregiudicato triestino, R.S. le iniziali, con precedenti per reati inerenti stupefacenti, contro il patrimonio e contro la persona.

Tutto è iniziato quando il personale in borghese del Nucleo di polizia giudiziaria della Polizia locale di Trieste,  grazie ad una segnalazione giunta alla sala operativa, ha intercettato una Fiat Punto di cui era stato denunciato il furto pochi giorni fa a Muggia.

Seguito a vista dai vigili che, nel frattempo, avevano richiesto il supporto di una pattuglia per effettuare il fermo del veicolo in condizioni di sicurezza, il conducente della Fiat Punto ha iniziato a guidare in modo estremamente pericoloso, sfrecciando a velocità sostenuta anche lungo strade particolarmente strette e utilizzando la viabilità secondaria al fine di evitare possibili controlli. Mentre il veicolo si stava avvicinando all’ospedale di Cattinara, zona notoriamente molto trafficata ed estremamente frequentata, continuando a mantenere una velocità sconsiderata e sbandando pericolosamente, i vigili in borghese hanno deciso di porre fine all’inseguimento alla prima occasione utile.

Occasione che si è presentata nel parcheggio antistante i capolinea degli autobus davanti all’ospedale, anche in considerazione del fatto che per entrarvi il fuggitivo è stato costretto a ridurre la sua velocità. Costretto fisicamente a fermarsi con un posto di blocco improvvisato, il conducente ha tentato invano una fuga a piedi. Immediatamente raggiunto e immobilizzato, anche con l’aiuto di altro personale e dell’equipaggio in uniforme del Reparto Motorizzato nel frattempo giunto sul posto, R.S. è stato ammanettato non senza difficoltà e portato presso la caserma San Sebastiano.

Durante queste operazioni uno dei vigili ha subito un lieve infortunio che lo ha costretto a ricorrere alle cure mediche. L'uomo è stato quindi arrestato e posto ai domiciliari. Dalle verifiche effettuate, inoltre, è risultato come R.S. non fosse titolare di alcuna patente di guida perché mai conseguita.

Merluzzo al vapore al pomodoro e taggiasche, farro, cime di rapa alle mandorle

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi