Contenuto riservato agli abbonati

Lunedì bora oltre i 100, martedì raffiche in calo ma freddo polare

Il mare increspato osservato da una panchina. Foto Lasorte

TRIESTE Hanno raggiunto i 101 chilometri orari le raffiche di bora che hanno soffiato ieri su Trieste. Una quindicina gli interventi dei Vigili del fuoco, soprattutto per la messa in sicurezza di infissi e tetti. In città le temperature sono rimaste di poco sopra lo zero, con minime di tre gradi e massime mai oltre i quattro.

Trieste, la bora soffia sulle fontane di Miramare in slow motion

La cosiddetta temperatura “percepita” è scesa comunque a ridosso dello zero. Il vento ha soffiato a una media di 70 chilometri orari nella prima parte della giornata. Come detto, la raffica più forte ha toccato i 101 chilometri orari alle otto del mattino. I picchi registrati all’ora di pranzo si sono attestati attorno ai 70 chilometri orari e sono risaliti fino agli 84 chilometri orari nel primo pomeriggio.



Le previsioni dell’Arpa Osmer annunciano per la giornata di oggi cielo variabile, specie nelle ore centrali della giornata, con al mattino ancora borino, le cui raffiche raggiungeranno i 40 chilometri orari, per poi calmarsi nel corso della giornata. Previste temperature ancora rigide, con minime di -1 e massime non oltre i sei.



Condizioni meteo simili anche nella giornata di domani, giovedì quindi probabile vento moderato da Nord che potrebbe girare nuovamente in bora al pomeriggio. Nei prossimi giorni non sono previste piogge. Però farà davvero freddo, con temperature sempre molto vicine allo zero.—


 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi