Contenuto riservato agli abbonati

Gli appassionati privati del fascino di platea e palco: «Nulla è come il teatro»

Dagli abbonati storici alle famiglie che amano la cultura «perché è un’arma contro l’ignoranza» le voci che raccontano la grande nostalgia per opere, musical, concerti a cui assistere dal vivo 

TRIESTE La signora Tea Giorgi ricorda come fosse ieri la prima volta che ha preso posto sulla poltroncina di un teatro. «Avevo solo quattro anni. Eppure ho ancora ben in mente l’immagine di Madame Butterfly che sparisce dietro al paravento. E l’impressione che mi suscitò l’annuncio della sua morte», racconta lei stessa, approfittando di qualche impercettibile pausa per mettere a fuoco i dettagli del passato.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi