Contenuto riservato agli abbonati

Galleria Montebello a Trieste, via libera al contratto

Immagine d'archivio

Il Comune attende la documentazione per la stipula e spera di riuscire ad aprire l’atteso cantiere entro la fine del mese

TRIESTE Perlomeno un primo obiettivo, non scontato, è stato raggiunto nel corposo fascicolo dedicato alla riqualificazione della galleria Montebello-Foraggi. Il cosiddetto periodo di “stand still” - ovvero quella fase durante la quale tutto è bloccato in attesa di eventuali ricorsi da parte dei competitori sconfitti - è terminato.

Di conseguenza si può finalmente procedere con la stipula del contratto tra Comune stazione appaltante e il raggruppamento temporaneo vincitore formato dal Consorzio Stabile S.a.c. di Torrecuso (Benevento) e da Alfieri Impianti di Torchiara (Salerno). Riccardo Vatta, in qualità di responsabile del servizio gare&contratti, ed Enrico Cortese, in qualità di responsabile del procedimento, restano però in attesa della documentazione (polizze, ecc.) necessaria per chiudere la preparazione cartacea e passare all’apertura del cantiere, atteso da una quindicina di anni.



La portata finanziaria dell’intervento, comprese Iva e sicurezza, supera i 9 milioni di euro anche se l’intera operazione cuba oltre 12 milioni. A fine settembre la cordata campana aveva prevalso con un ribasso del 18,76% che le aveva permesso di battere la seconda classificata, la friulana Rizzani de Eccher appoggiata dalla triestina Rosso, dalla sorrentina Cipa, dalla veneziana Sacaim. Alle loro spalle Icop, Notari, Baraldini, Pac.

Cortese spera che, se dalla Campania la trasmissione degli atti sarà accelerata, il detto cantiere potrà essere inaugurato, come aveva annunciato l’assessore Elisa Lodi, entro la fine del corrente mese. Non sarà un lavoro qualsiasi, per cui prima si comincia meglio sarà: la durata programmata è di 440 giorni, il traffico - 1500 passaggi/ora nei momenti di punta - continuerà a fluire su due corsie ma sarà fatalmente rallentato dall’esecuzione del restyling. I progettisti hanno messo a punto uno “scudo” lungo 250 metri, che garantirà la circolazione e la manutenzione.

La Foraggi-Montebello è la più lunga galleria urbana di Trieste: si tratta di una realizzazione “alluvionale” frutto di numerosi contributi succedutisi dal 1943 in avanti. A quasi 78 anni da allora l’infrastruttura richiede cure non più procrastinabili. Primo progetto nel 2007 durante il 2° Dipiazza, stop durante l’era Cosolini causa patto di stabilità, cantiere aperto allo scadere del 3° Dipiazza. A Dio piacendo. —


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi