Contenuto riservato agli abbonati

«Il teatro è vita e calore. Ha bisogno di pubblico, altrimenti è un’altra cosa»

Dal Css di Udine al Miela di Trieste, si moltiplicano eventi live in streaming e incontri su Zoom per tentare di non bloccare del tutto l’attività. «Ma pensare di omologarci a Netflix è assurdo» 

TRIESTE Sembra portare il colore del bianco la nuova frontiera di speranza per chi vive di arte. Il ministro della Cultura Dario Franceschini ha infatti messo sul tavolo delle trattative una nuova proposta: introdurre una zona bianca valida per le Regioni più virtuose che, dopo la scadenza del Dpcm prevista per il 15 gennaio, comporti la riapertura di teatri, cinema e musei (oltre che di altre attività come bar e ristoranti).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi