Contenuto riservato agli abbonati

Via al cambio di rotta su palazzo Carciotti: concessione o affitto

Il Comune, dopo quattro aste senza esito, punta sull’affidamento pluridecennale  dell’edificio neoclassico. Ipotesi hotel, con negozi al pianterreno, residenze o uffici

TRIESTE. C’è una nuova chance per palazzo Carciotti. L’aggiornato piano delle alienazioni che la giunta comunale licenzierà nella seduta di giovedì prossimo, per lo splendido edificio neoclassico progettato dall’architetto Matteo Pertsch prevede, oltre alla vendita, anche la possibilità della messa sul mercato con una concessione che consenta, di fatto, di dare in uso l’intero imponente immobile per decenni, mantenendolo nel contempo nel patrimonio dell’amministrazione.

Una soluzione sul piatto potrebbe essere anche quella della locazione diretta, ma certamente più complessa da strutturare contrattualmente, con ingranaggi non facili da incastrare come quelli delle spese straordinarie che dovrebbero far capo alla proprietà.


Nel giro di alcuni mesi verrà indetto un avviso per raccogliere eventuali manifestazioni di interesse.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi