Dalla Fondazione Carigo 150.000 euro per le attività educative

La presidente della Fondazione Carigo, Roberta Demartin

La presidente Demartin: "La scuola è il luogo privilegiato di contrasto delle disuguaglianze. Doveroso investire in questo settore"

GORIZIA. Offrire ai bambini e ragazzi nuove occasioni di apprendimento, socialità, sviluppo delle capacità, competenze e inclinazioni individuali e di sensibilizzazione rispetto a specifiche tematiche di interesse civico. Sono gli obiettivi dei Bandi attivati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia nel settore «Educazione, istruzione e formazione», che hanno portato all’assegnazione di risorse pari a 150 mila euro alle scuole del territorio isontino e ad altri enti che svolgono attività educative e formative per i giovani. «La pandemia in corso, che ha costretto alla chiusura fisica delle scuole, ha contribuito a far comprendere l’assoluta importanza del sistema scolastico e della didattica in presenza nella formazione delle giovani generazioni, anche con riferimento allo sviluppo delle loro competenze sociali – osserva la presidente Roberta Demartin – il campo educativo è il luogo privilegiato di contrasto alle disuguaglianze, in quanto, grazie alla costruzione di competenze, consente di prevenirle con largo anticipo, di fronteggiarle sul nascere e di fornire le migliori assicurazioni contro i rischi di esclusione, anche nel lungo periodo».

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi