Contenuto riservato agli abbonati

Vaccinazioni anti Covid, prime 1.700 prenotazioni tra gli operatori sanitari del Fvg

Una vaccinazione anti-Covid (Foto Serrano/Agf)

A farsi avanti nel giorno del debutto è stato il 3% dei 56 mila lavoratori del settore. L’adesione più alta a Pordenone. In arrivo 11.700 nuove dosi. Domani le iniezioni

TRIESTE La prima adesione si ferma a quota 1.700. Sono le persone che dalle 14 di ieri, informa il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, hanno scritto il proprio nome in agenda, dichiarandosi disponibili a farsi somministrare la dose della Pfizer, l’azienda farmaceutica che ha bruciato tutti nell’operazione che si spera possa segnare l’inizio della fine per il coronavirus.



A potersi prenotare per il vaccino sono i lavoratori della sanità: quelli del settore pubblico, ma anche i medici di medicina generale, i farmacisti, gli studenti e altre categorie legate in vari modi al sistema. Lo possono fare, ribadisce il direttore generale dell’Arcs Giuseppe Tonutti, «attraverso il sistema G2 oppure il proprio reparto, mentre i privati, i convenzionati e gli operatori delle residenze per anziani non autosufficienti possono passare per le 400 farmacie delle Aziende del Friuli Venezia Giulia. A ciò si aggiunge la possibilità di utilizzare il call center regionale all’interno del quale è stata dedicata una apposita linea riservata alle prenotazioni del personale sanitario».



Nel dettaglio delle adesioni, fa sapere Riccardi, con l’aggiornamento dell’ora di cena, «si è arrivati a 1.674, di cui 320 a Trieste, 170 a Monfalcone, 561 a Pordenone, 560 a Udine, 63 a Tolmezzo». Il riferimento è ai cinque ospedali sede delle iniezioni, che si svolgeranno nelle ore pomeridiane e vedranno impegnate squadre composte da un medico e non meno di cinque vaccinatori.


Ma sono tanti o pochi i 1.700 che hanno alzato la mano, vale a dire il 3% dei 56 mila coinvolti in questa prima fase della campagna? Dagli addetti ai lavori in Regione trapela soddisfazione, ma è chiaro che i numeri dovranno necessariamente salire in fretta per avviare con percentuali solide un percorso che dovrà interessare il maggior numero possibile di cittadini. Anche nella prospettiva, su cui si è soffermato a più riprese il governatore Massimiliano Fedriga, dell’ingresso nel mercato di altri vaccini, quelli targati Moderna, ma soprattutto Oxford-Astrazeneca, il più agevole da gestire dato che la conservazione è prevista a temperature tra i 2 e gli 8 gradi. A disposizione nelle prime tre settimane in Fvg ci saranno intanto 58.765 dosi in arrivo dalla Pfizer. Sufficienti per la prima iniezione e per cominciare la necessaria fase del richiamo, ma è evidente che la fornitura dovrà continuare costantemente nel 2021.



Si tratta innanzitutto di coprire chi può essere veicolo di contagio, con conseguenze per sé e per gli assistiti. A prenotarsi sono dunque chiamati gli oltre 20mila dipendenti del Ssr, cui si aggiungono mmg e farmacisti, i quasi 10mila anziani delle case di riposo (che lo faranno attraverso i responsabili delle strutture, il cui compito è di raccogliere i consensi informati, eventualmente dei tutori), i più di 5.200 operatori nelle residenze e altre categorie a rischio.

Dopo il battesimo anche simbolico di domenica scorsa, con 265 iniezioni a Palmanova, si dovrebbe ripartire domani con le 11.700 dosi attese in queste ore nell’aeroporto militare di Rivolto. Il condizionale è d’obbligo viste le condizioni meteo che potrebbero ostacolare i trasporti, e non è dunque escluso che si sia costretti a slittare a giovedì. Nessuna sorpresa comunque, assicura il commissario Arcuri, sulla tranche iniziale di 470 mila dosi Pfizer italiane, come da contratto sottoscritto dall’Unione europea. Entro metà febbraio la Regione conta di chiudere la prima fase, compreso naturalmente il richiamo. A quel punto, fermo restando che Pfizer dovrà continuare i rifornimenti, si passerà agli over 80. Non poche persone, visto che con quell’età in Fvg si cono 103 mila persone. E ce ne sono altre 141 mila tra i 70 e i 79 anni, la popolazione che verrà convocata immediatamente dopo. —


 

Video del giorno

Trieste, il corteo funebre per Robert si muove verso Sant'Anna

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi