Contenuto riservato agli abbonati

Il sindaco Dipiazza: «Il Covid è stato peggio del sisma del ’76 ma Trieste saprà alzarsi e tornare grande»

Roberto Dipiazza nel suo ufficio (Foto Silvano)

Dipiazza rivendica i meriti della sua giunta e guarda alla sfida del 2021. «La città del futuro la sto costruendo io oggi. Ovovia e Parco del mare? Sono progetti attrattivi. A giorni chiuderemo davvero l’Accordo di programma sul Porto vecchio»

TRIESTE «Ho lavorato come una bestia in questi venti anni e ancora mi dicono che sono fortunato». Il sindaco Roberto Dipiazza archivia un 2020 micidiale per la città e si prepara a un 2021 in cui dovrà difendere nell’urna lo scranno del primo cittadino. Dal Porto vecchio alle opere pubbliche passando per la chiusura della Ferriera, Dipiazza rigetta le accuse di immobilismo rivolte alla sua giunta e rivendica il lavoro fatto: «La città del futuro la sto costruendo io, ora».

Video del giorno

Superenalotto, la "porta d'oro" di Sisal. Ecco dove sarà pagato il jackpot da record

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi