Spara con una scacciacani nella pineta di Barcola: denunciato

La fontana di Barcola, teatro dell'aggressione

L'uomo è stato identificato dai carabinieri grazie alle testimonianze dei presenti e alle telecamere di sorveglianza

TRIESTE Qualche settimana fa, nella pineta di Barcola, le persone presenti hanno avvertito alcune esplosioni e hanno subito pensato che si potesse trattare di colpi di arma da fuoco. Qualcuno, spaventato, ha chiamato il 112, mentre altri hanno segnalato il fatto direttamente la caserma dell’Arma di Barcola.

Sul posto sono immediatamente arrivate le pattuglie dei Carabinieri di Barcola e del Radiomobile di Aurisina. Ispezionando l’area, nei pressi della scogliera di lungomare Benedetto Croce i militari hanno notato una manciata di bossoli, che hanno raccolto e sequestrato. Le ricerche dell’autore del gesto sono invece state infruttuose. I militari della Stazione di Barcola hanno quindi sentito i testimoni, riuscendo a ottenere la descrizione dell’autore.

Visionando poi le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona sono riusciti a individuare lo sconosciuto, estrapolando in fotogramma utile alle ricerche.

Giorni dopo, durante un servizio di pattuglia, i Carabinieri hanno notato il ricercato sul marciapiede di viale Miramare e lo hanno raggiunto e identificato, verificando il contenuto dello zaino che portava sulle spalle. Hanno così trovato una pistola, una scacciacani fedele riproduzione di un’arma autentica e 78 cartucce a salve. L’uomo è stato denunciato per il reato di esplosioni pericolose mentre l’arma e cartacce sono state sequestrate.

Video del giorno

Giornata della memoria a Trieste, il sindaco invita Arcigay alla cerimonia in Risiera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi