Gorizia-Nova Gorica hanno vinto insieme: proclamate Capitale della Cultura 2025. Lacrime di gioia

La gioia di piazza Transalpina dopo la proclamazione: Nova Gorica e Gorizia proclamate Capitale europea della Cultura 2025

La vittoria della loro candidatura è stata proclamata alle 14.30 di oggi, venerdì 18 dicembre, nella simbolica agorà transfrontaliera. Ziberna: "Non c'è una citta che vive l'Europa come Gorizia"

Gorizia - Nova Gorica Capitale europea della Cultura 2025, esplode la gioia in piazza

GORIZIA L'unione fa la forza e loro hanno dimostrato di farcela insieme. Gorizia e Nova Gorica si sono aggiudicate il titolo di Capitale europea della Cultura 2025. La vittoria della loro candidatura è stata proclamata alle 14.30 di oggi, venerdì 18 dicembre, nella piazza Transalpina divenuta nel 2004 il simbolo dell’allargamento a Est dell’Unione europea.

L'abbraccio tra i due sindaci

La piazza è scoppiata di gioia subito dopo la proclamazione: lacrime ed emozioni. I sindaci di Gorizia e Nova Gorica, Rodolfo Ziberna e Klemen Miklavic, si sono stretti in un abbraccio di felicità.

"L'Europa in questo momento si attende tanto da noi - commenta a caldo il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna -. Oggi inizia un percorso impegnativo, non solo per noi ma per tutta l'Europa. Non c'è una città che vive il confine, e con esso lo spirito europeo, come Gorizia. Siamo la dimostrazione dell'Unione europea che va costruendosi come comunità, altri lo potranno fare dopo di noi".

Gorizia - Nova Gorica proclamate Capitale della Cultura: "Oggi ha vinto l'Europa"

In segno di festa parte un carosello di moto e auto, nel cielo vola un aereo con lo striscione a sostegno della candidatura.


Al fianco di Ziberna per tutta la cerimonia il sindaco di Nova Gorica Klemen Miklavic: sono rimasti seduti vicini, davanti al maxi schermo da dove la giuria dell'Unione europea (dieci operatori culturali provenienti da diversi Stati e due dalla Slovenia) ha pronunciato il verdetto tanto atteso. 

La collaborazione tra le due comunità è d'altronde andata sempre più stringendosi mano mano che il progetto prendeva piede.

Tutto è iniziato nel 2017, quando l’allora sindaco di Nova Gorica, Matej Arčon, propose al suo omologo goriziano l’idea della candidatura congiunta a Capitale europea della Cultura 2025. Il sindaco goriziano di allora, Ettore Romoli,la sposò immediatamente e senza riserve.

I due la presentarono il 6 marzo di quell'anno alla platea del teatro di Nova Gorica nel corso di un incontro sulla Zes (la Zona economica speciale ndr) al quale era presente l’esecutivo del primo ministro sloveno Miro Cerar.

Inizialmente accolta in maniera fredda da entrambi i lati della frontiera, l’idea si è piano piano sviluppata e ha preso corpo raccogliendo contributi di ogni genere da parte di enti, associazioni e singoli cittadini.

Per il 2025 il titolo di Capitale europea della Cultura spettava a due città del vecchio continente: una slovena e una tedesca. Oltre a Nova Gorica sostenuta da Gorizia, a contendersi il riconoscimento per la Slovenia hanno corso altre tre candidate: Lubiana, Pirano e Ptuj.

Gorizia e Nova Gorizia Capitale europea della Cultura 2025, spettacolo in piazza Transalpina

La collaborazione transfrontaliera che ha sostenuto la candidatura di Nova Gorica e Gorizia ha evidentemente convinto la giuria per lo spirito europeo che ha rappresentato. L'altra città che ha già ottenuto il titolo per il 2025 è la tedesca Chemnitz. Una cosa è certa: piazza Transaplina oggi segna una nuova tappa per la Storia.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Processo Depp, Kate Moss smentisce Heard: “Non mi ha mai picchiata durante tutta la relazione”

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi