In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Stroncato da un malore mentre taglia la legna a Gropada

Il 70enne Stojan Gojca, ex operaio della Ferriera, trovato esanime nel suo campo. Inutili i soccorsi

1 minuto di lettura
Gli uomini del Soccorso alpino, intervenuti sul luogo della tragedia 

TRIESTE Stava tagliando la legna nella sua campagna, a Gropada, nel cuore del Carso triestino, quando un improvviso malore lo ha stroncato. È morto così, in solitudine, ieri nel primo pomeriggio, Stojan Gojca, 70enne molto conosciuto nel piccolo centro dell’altipiano. Il primo a notare qualcosa di anomalo è stato un passante che, mentre camminava lungo una delle stradine di Gropada che lambiscono gli orti e le campagne del posto, ha notato da lontano alcuni indumenti colorati vicino a un muretto in pietra. Inizialmente, l’uomo ha ritenuto che potesse trattarsi di vestiti abbandonati, quelli che gli immigrati appena arrivati in Italia abbandonano lungo i sentieri. Una situazione che si verifica spesso sull’altipiano. Ma, avvicinandosi, il passante ha notato anche una motosega lasciata sul terreno: a quel punto si è insospettito e, volendo capire meglio la situazione, ha deciso di andare a controllare, facendo così la terribile scoperta. Stojan Gojca era riverso sull’erba, con il viso rivolto verso il muretto in pietra.

Scattato l’allarme, in pochi minuti sono giunti sul posto i tecnici del Soccorso alpino, i Vigili del fuoco e un’ambulanza dalla Croce rossa, ma subito è apparso evidente che non c’era più nulla da fare. Stojan Gojca era già deceduto per cause naturali ben prima dell’arrivo dei soccorritori.

Sul posto è giunta subito anche la moglie, che si è trovata davanti alla scena del marito accasciato e senza vita. Stojan Gojca era residente da parecchi anni a Gropada, dove stava lavorando per costruire vicino alla sua anche la casa per la figlia, un progetto di cui purtroppo non potrà vedere la realizzazione.

Aveva lavorato per tutta la vita in Ferriera, poi, una volta maturata l’età della pensione, aveva cominciato a dedicarsi alla cura della sua campagna, dando così soddisfazione a una delle sue grandi passioni. Ieri infatti era andato con la motosega sul suo terreno per “fare legna”, come si dice in gergo, operazione molto frequente in questa stagione. E proprio in mezzo ai muretti a secco di Gropada ha trovato la morte.

Nel piccolo centro del Carso Stojan Gojca era molto conosciuto perché tutti coloro che vi abitano da tempo formano una sorta di comunità locale. «Era una brava persona – ha detto Marco Milkovic, già presidente della Circoscrizione Altipiano Est – riservata e rispettosa». E a Gropada, ieri sera, regnava un grande silenzio.—


 

I commenti dei lettori