Contenuto riservato agli abbonati

Fedriga striglia i cittadini: «Stop ai giri in altre case. I divieti? Decida Roma»

Il governatore invoca buon senso e rispetto delle raccomandazioni già diffuse nell’attesa delle decisioni del governo sul lockdown di Natale. «Basta eccessi»

TRIESTE Non può e non deve essere un Natale come gli altri. Nell’ormai consueta conferenza stampa del lunedì, il presidente della Regione Massimiliano Fedriga ha un’unica preoccupazione: invitare i cittadini alla prudenza, «perché il sistema non reggerebbe una terza ondata con gli ospedali ancora pieni a causa della seconda». Il governatore attende di capire quali saranno le decisioni del governo per una nuova quanto imprevista stretta per le feste, decisa dopo gli assembramenti nei centri città dell’ultimo weekend, ma la convinzione è che non siano i Dpcm e le ordinanze a fare la differenza, ma la responsabilità dei comportamenti individuali.

E allora Fedriga lo dice senza girarci troppo attorno: «Non saranno feste natalizie come quelle che abbiamo conosciuto negli anni...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi