Contenuto riservato agli abbonati

In Austria il suicidio assistito non sarà più considerato reato

Storica sentenza della Corte costituzionale. Il Parlamento ha tutto il 2021 per legiferare in materia

VIENNA Dopo la Svizzera, i Paesi del Benelux e più recentemente la Germania, anche in Austria non sarà più reato aiutare qualcuno a morire, qualcuno che in piena autonomia e coscienza desideri porre fine alla propria esistenza e chieda ad altri di aiutarlo a compiere il tragico passo. La Corte costituzionale austriaca, infatti, nella stessa udienza in cui aveva abolito il divieto di velo islamico nelle scuole, si è espressa anche sul cosiddetto “suicidio assistito”.

Il Codice penale lo contempla all'articolo 78 (Concorso al suicidio) e prevede per chi se ne renda responsabile una reclusione da 6 mesi a 5 anni.

Video del giorno

Bari, rimorchiatore affonda al largo della costa pugliese: le operazioni di soccorso

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi