Contenuto riservato agli abbonati

Precari dello spettacolo tagliati fuori dagli aiuti: la Regione Fvg corre ai ripari

Avviato un tavolo di confronto per aggiornare i parametri e destinare anche  ad attori e macchinisti i 18 milioni stanziati dalla giunta. Operatori soddisfatti

TRIESTE Una boccata d’ossigeno per le migliaia di lavoratori precari del mondo dello spettacolo del Friuli Venezia Giulia stremati dagli effetti della pandemica e tagliati fuori finora dagli aiuti regionali. L’assessore al Lavoro Alessia Rosolen ha dato l’okay alla creazione di un tavolo permanente dedicato al comparto, particolarmente penalizzato dagli stop a teatri, cinema e concerti che si susseguono dal primo lockdown.

Video del giorno

Comunali 2022, primo dibattito pubblico tra candidati sul futuro di Gorizia

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi