Contenuto riservato agli abbonati

Il “ribelle” Pastor fa saltare il candidato della Lega alla direzione del Rossetti

Il Teatro Rossetti gremito di gente in occasione del concerto di Patti Smith dello scorso anno

L’avvocato pronto a convergere su De Fusco, sostenuto da Fdi e Fi, in barba alle indicazioni di partito per Lazzareschi. Granbassi isolato 

TRIESTE La nomina del nuovo direttore del Teatro Rossetti diventa un’epopea per il centrodestra. L’avvocato Federico Pastor, rappresentante della Lega in consiglio d’amministrazione, resta intenzionato a non seguire le indicazioni del partito: la designazione dell’attore Luca Lazzareschi alla conduzione artistica del politeama pare dunque sfumare.


Gli equilibri si spostano a favore del regista Luca De Fusco, ma la riunione del cda continua a essere rimandata nell’imbarazzo dell’assessore ai Teatri Serena Tonel e del presidente del cda Francesco Granbassi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi