Approvata la mozione per un lungomare dal centro a Barcola

Attrezzare, ammodernare e rendere fruibile, anche da un punto di vista turistico, il tratto di lungomare che dal bivio di Barcola arriva fino in Porto vecchio, passando per la Pineta. È il contenuto della mozione del consigliere Roberto De Gioia (Regione Futura) licenziata l’altro giorno dalla VI commissione, destinata però almeno per il momento a non aver seguito.

Per un progetto di tali dimensioni, che preveda interventi di ampliamento superiori al 35% del volume complessivo esistente è necessario infatti che Regione, Soprintendenza e ministero per i Beni e le Attività culturali si coordinino con il Comune per intervenire sul piano di utilizzazione del demanio e il piano paesaggistico regionale. Ecco perché, pur essendo stata licenziata con favore dalla VI commissione, la mozione di De Gioia difficilmente si tradurrà in pratica a breve. Di interventi infrastrutturali altrettanto ampi ha parlato anche Michele Babuder (Fi), ricordando la sua idea lanciata nel 2018 per la realizzazione delle terrazze del bivio di Barcola, danneggiate dopo una mareggiata. Erano stati stanziati 40 mila euro per lo studio di fattibilità, previsti ora nel bilancio opere 2021, come detto dall’assessore ai Lavori pubblici Elisa Lodi. Tempistiche a parte, la linea generale d’intervento ha trovato il favore dell’assessore all’Urbanistica Luisa Polli, presente con Giulio Bernetti, direttore del dipartimento Territorio, Economia, Ambiente e Mobilità.


La stessa commissione, presieduta da Salvatore Porro (FdI), ha poi anche deliberato positivamente un’altra mozione, presentata dalla pentastellata Cristina Bertoni e dedicata a una serie di proposte a favore della mobilità ciclabile e tranviaria sostenibile, volta anche a «smaltire l’attuale sovra presenza sui bus». Polli, oltre a citare il recente Piano della Mobilità sostenibile, su questo punto ha in particolare sottolineato la necessità di ottenere «finanziamenti da parte del governo, ora che il trasporto pubblico si trova in forte difficoltà per la diminuzione degli introiti e per l’aumento dei costi dovuti anche per le sanificazioni». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"Perché li hanno lasciati andare?". Lo sfogo della sorella di Erica dispersa sulla Marmolada

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi