Contenuto riservato agli abbonati

Maxi furto in Croazia, rilasciati i due poliziotti e il carabiniere

Nella foto d’archivio un’autopattuglia della polizia croata

Ancora in cella gli altri tre italiani fermati al valico di Buie. La lite fra soci sul denaro da spartire

ZAGABRIA Sono stati rilasciati ieri i due poliziotti e il carabiniere arrestati mercoledì sera in Croazia con l’accusa di furto di un ingente quantità di denaro. Assieme ad altri tre connazionali (tuttora in stato di fermo e per i quali si attende la convalida dell’arresto), i tre agenti erano stati bloccati dalla polizia croata nei pressi di Buie, mentre tentavano di lasciare la Croazia ed entrare in Slovenia.

Erano sospettati di essersi intascati qualcosa come 150 mila euro in contanti, prelevati poco prima da un imprenditore italiano con cui i tre rappresentanti delle forze dell’ordine erano arrivati in Istria facendogli da «scorta».


Si tratta di una vicenda che rimane poco chiara e su cui pende...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la passeggiata cinematografica è a Melara

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi