Biscotti fatti in casa pensiero di San Nicolò: nel giro di 70 minuti una delizia per Fido

Una soluzione a misura di quattrozampe: ecco una ricetta ad hoc dal riso soffiato fino al tonno, con l’inserimento pure di una mela 

Si avvicina San Nicolò ed è così tempo di regali: cosa donare a Fido? Le risposte possono essere molteplici, ma puntare sul cibo è senz’altro uno dei modi più sicuri per renderlo felice: ecco quindi la ricetta per creare con le nostre mani dei biscotti adatti ai quattrozampe, semplici ed economici. E con un valore aggiunto non indifferente, ovvero la “trasparenza”: solo selezionando personalmente ogni ingrediente, infatti, sapremo esattamente cosa c’è nel nostro preparato.

La seguente ricetta, proposta da “Il Folletto Panettiere”, spicca tra le tante raccolte nel blog di GialloZafferano, prestigioso sito online che si occupa di arte culinaria. Il tempo di preparazione si aggira intorno ai 20 minuti, mentre il tempo necessario per la cottura in forno è di 50 minuti. Gli ingredienti che ci serviranno sono: 70 grammi di fiocchi di avena, 30 grammi di riso soffiato integrale, 250 grammi di farina, 150 grammi di mele, una scatoletta di tonno da 120 grammi, un uovo.


Con un robot da cucina, tritiamo finemente i fiocchi d’avena e il riso soffiato. Laviamo la mela, affettiamola e priviamola dei semi: dopodiché frulliamola – senza togliere la buccia – e, aggiungendo un po’ di acqua magari, riduciamola in purea. Allo stesso modo, frulliamo il tonno in scatola – con il suo olio –, fino a ottenere una crema.

Tutti gli ingredienti sin qui lavorati, vanno uniti in una ciotola, ottenendo così un composto piuttosto compatto: stendiamo uno strato di 6-7 millimetri e, utilizzando uno stampino, formiamo i biscotti. L’ultimo passaggio prevede la cottura: prima le sagome vanno messe in forno a 180 gradi per 20 minuti, poi a 150 per altri 30 minuti.

Come già accennato in precedenza, esiste una gran quantità di ricette per fare i biscotti in casa dedicati ai nostri pelosi: alle verdure, con frutta, per cani intolleranti. Oltre alle preparazioni home-made, anche il mercato mette a disposizione tantissime varietà di biscotti e snack. In ogni caso però, assolutamente vietato esagerare con i bocconcini fuoripasto: anche se i nostri animaletti hanno un vero e proprio talento nel farci credere di essere sempre affamati, ciò che mangiano durante i pasti è sufficiente.

Un cucciolo mangia dalle quattro alle cinque volte al giorno, mentre un cane adulto due, la prima nella mattinata e la seconda alla sera. —


 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi