Contenuto riservato agli abbonati

Il bimbo si annoia in quarantena? A Trieste arriva il supereroe a domicilio

Un bimbo incredulo davanti a Ernesto Feletti in versione Batman

L’animatore triestino Feletti, visto il calo di lavoro, regala sorrisi gratis 

TRIESTE Porta un sorriso ai bambini triestini in isolamento a causa del Covid-19 vestendo i panni di diversi super eroi. Ernesto Feletti da qualche settimana passa gratuitamente nelle case di chi non può uscire, fermandosi tra giardini, cortili o sotto i balconi, salutando e chiacchierando con i piccoli costretti a rimanere in quarantena.

Animatore, organizzatore di eventi per bambini, il giovane nel 2020 ha visto prima uno stop alla sua attività durante il lockdown, poi un forte ridimensionamento a causa dell’impossibilità di dar vita a feste e altre iniziative. E ha pensato così di utilizzare il tempo libero per aiutare a suo modo le tante famiglie che in questo periodo non possono uscire. «Il lavoro scarseggia e invece di stare fermo ho pensato fosse un buon modo per dare una mano, e poi mi diverto anch’io - racconta - perché mi piace vedere i bimbi stupiti e felici. Cerco soprattutto di tirarli su di morale, spesso sono molto tristi o stufi. Uso un po’ di ironia su ciò che sta succedendo e spiego che i super eroi e i bambini forti come loro devono andare avanti, che insieme possiamo farcela. Alle volte mi fermo anche a parlare con i genitori, c’è bisogno di un momento di spensieratezza anche per loro». E le richieste a Ernesto arrivano anche da fuori Trieste. «Se la destinazione è lontana utilizzo le videochiamate, sempre presentandomi come Batman, Spiderman o altri personaggi molto amati. Ogni tanto dispenso anche qualche suggerimento a mamme e papà per ia intrattenere i piccoli che dopo tanti giorni si annoiano».


Sulla sua pagina social documenta i vari spostamenti, e spunta anche fuori da qualche scuola. A breve si prepara a vestire i panni di San Nicolò. «Uno dei pochi servizi a pagamento rimasti quest’anno, dove tutto è saltato, tra feste di compleanno e altri eventi. E forse proprio perché non ci sono iniziative pubbliche, ho tante richieste per il 6 dicembre. Almeno quella festa porterà una ventata di gioia e di normalità». —


 

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi