La Regione cambia idea: no alle mini-zone rosse, arrivano nuove limitazioni in tutto il Fvg

La nuova ordinanza della giunta Fedriga dopo la riunione con gli esperti. Scatteranno tamponi di massa in sei Comuni: Dolegna, Paularo, Socchieve, Sutrio, Claut e Castelnovo. E ci sarà un generale inasprimento delle misure già severe tipiche della zona arancione

TRIESTE Non ci saranno mini-zone rosse in Fvg, annunciate ufficialmente appena venerdì, ma sono invece in arrivo nuove restrizioni per tutto il territorio regionale. La giunta Fedriga, dopo il confronto con la task force guidata dal professor Barbone, ha scelto di non far scattare le misure più stringenti per i Comuni più colpiti e considerati a rischio. Nel territorio dei sei piccoli paesi di Dolegna, Paularo, Socchieve, Sutrio, Claut e Castelnovo verranno effettuate soltanto campagne di tamponi di massa sull'intera popolazione. 

In Friuli Venezia Giulia sono però in arrivo ulteriori restrizioni, che verranno rese note in una conferenza stampa già fissata per lunedì mattina, 23 novembre, che varranno per l'intero territorio regionale, già sttoposto al teoricamente severo regime di zona arancione. Di queste nuove misure, almeno per il momento, nulla trapela. L'impressione è che la situazione sia peggiore di quanto fosse percepito e accertato solo 48 ore fa.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi