Contenuto riservato agli abbonati

Turisti in fuga? Hotel e b&b puntano sugli smart worker

L’ingresso del palazzo che ospita l’hotel Hilton a Trieste. Molti alberghi stanno offrendo soluzioni ad hoc per i lavoratori in smart working

Tante strutture ora si “riciclano” trasformando le stanze in spazi per il lavoro agile

TRIESTE Le strutture ricettive non sono obbligate a chiudere. Ma i clienti latitano. Ecco quindi che hotel e case vacanza si reinventano per attirare un nuovo settore, quello dei lavoratori in smart working, ai quali vengono proposti ambienti comodi e soluzioni preziose per chi non vuol chiudersi in casa.

A Trieste da qualche settimana gestori e titolari di alberghi e appartamenti si contendono gli ospiti a colpi di spazi attrezzati, wi-fi veloci e omaggi azzeccati, come il caffè gratuito.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Giornata della memoria a Trieste, il sindaco invita Arcigay alla cerimonia in Risiera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi