Contenuto riservato agli abbonati

Scontri e disordini in piazza Libertà a Trieste: indagati 60 militanti antagonisti

Per i fatti del 24 ottobre la Procura ha messo sotto indagine buona parte di chi aveva partecipato alla contromanifestazione organizzata da realtà di sinistra per contestare il sit-in anti migranti. Ipotizzati i reati di inosservanza dei provvedimenti, resistenza e rissa. Sotto inchiesta anche un paio di esponenti di destra

A Trieste tensioni tra antagonisti ed estrema destra, scontri con le forze dell'ordine

TRIESTE Raffica di indagati per i disordini del 24 ottobre scorso in piazza Libertà. La Procura ha messo sotto indagine una sessantina di antagonisti, vale a dire buona parte di chi quel sabato pomeriggio ha partecipato alla contromanifestazione organizzata da realtà di sinistra per contestare il sit-in anti migranti del gruppo Facebook “Son Giusto”, cui avevano aderito frange di estrema destra.

Video del giorno

Marmolada, trovate altre vittime del crollo del ghiacciaio

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi