Contenuto riservato agli abbonati

Centrale dello spaccio in via degli Alpini. L’ipotesi dei collegamenti oltreconfine

Gli agenti del Nucleo di polizia giudiziaria della Polizia locale al lavoro nella casa di via degli Alpini 99 dove abita Dean Skerlavaj. Foto Lasorte

Investigatori al lavoro per ricostruire i possibili traffici con fornitori sloveni. Intanto Skerlavaj, in carcere, non parla

Dall’agenda di Dean Skerlavaj, il quarantanovenne triestino trovato nella sua casa di via degli Alpini 99 a Opicina con ben 300 grammi di eroina, 200 grammi di marijuana e 20 mila euro in contanti, sono spuntati anche nomi sloveni. Clienti e fornitori, con ogni probabilità: negli appunti sono infatti segnati numeri di telefono e somme di denaro. L’ipotesi è che l’uomo fungesse da ponte di collegamento per il giro di spaccio tra la Venezia Giulia – a cominciare da Trieste e Monfalcone – e oltreconfine.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Giornata della memoria a Trieste, il sindaco invita Arcigay alla cerimonia in Risiera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi