Contenuto riservato agli abbonati

Il Piano del centro storico di Trieste passa a maggioranza

Nel Consiglio “a distanza” Il nuovo strumento urbanistico permetterà di intervenire sui sottotetti degli edifici, di installare ascensori e di costruire dei parcheggi

TRIESTE. Dopo 40 anni Trieste manda in soffitta (e i sottotetti sono una delle novità introdotte) il Piano per il centro storico firmato nel 1980 dall’architetto Luciano Semerani. Il nuovo Piano particolareggiato del centro storico è stato adottato nella serata di oggi, lunedì 9 novembre, a maggioranza alle ore 19.03 in modalità digitale da un Consiglio comunale riunitosi a distanza dopo tre ore di dibattito e discussione su 11 emendamenti di cui uno solo fatto proprio dalla giunta (e proprio sui sottotetti da unificare firmato da Marco Gabrielli e Andrea Cavazzini).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Piancavallo, di notte vanno in scena i "rally clandestini"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi