Coronavirus in Fvg, 406 contagi e 4 decessi di cui uno a Trieste. Pazienti in terapia intensiva saliti a 35

In 24 ore rilevati 112 positivi nell'area del capoluogo giuliano e 41 nel territorio goriziano. Tra i nuovi casi un'ostetrica e un Oss al Burlo, un'educatrice di un asilo nido triestino e un dottorando dell'università. Ulteriori tamponi positivi nelle case di riposo

TRIESTE. Oggi, mercoledì 28 ottobre, in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 406 nuovi contagi (5.573 tamponi eseguiti) e quattro decessi da Covid-19, di cui uno a Trieste e e tre nel Pordenonese. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 9.142, di cui: 2.992 a Trieste (+112), 3.373 a Udine, 1.767 a Pordenone e 926 a Gorizia (+41), alle quali si aggiungono 84 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 3.766. Salgono a 35 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 146 i ricoverati in altri reparti.

I decessi complessivamente ammontano a 382, con la seguente suddivisione territoriale: 204 a Trieste, 85 a Udine, 82 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 4.994, i clinicamente guariti 34 e le persone in isolamento 3.551.

La persona deceduta nel capoluogo giuliano è una donna di 86 anni di Trieste deceduta nella Rsa San Giusto.  Per quel che riguarda le nuove positività al virus, nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati i seguenti casi: 26 ospiti nella casa di riposo "Le Betulle" di Cavasso Nuovo, 5 ospiti nella residenza "Ada e Alfredo Arcicasa" di San Quirino, 6 ospiti all'Itis di Trieste, 2 ospiti nella residenza "Monsignor Nigris" di Ampezzo e un ospite nella residenza M. Stango Rodino di Majano.

Relativamente agli operatori sanitari delle strutture residenziali che sono risultati contagiati: sette nella residenza "Le Betulle", uno nella residenza "Villa San Giusto" di Gorizia, uno nella residenza "F.lli Stuparich" di Duino Aurisina, uno nella struttura della Fondazione "Osiride Brovedani" di Gradisca d'Isonzo, due nella struttura dell'Itis di Trieste, uno nella residenza "Carducci" di Trieste, uno nell'Asp "Umberto I" di Latisana e tre nella struttura della Pineta del Carso di Trieste.

Sul fronte del Sistema sanitario regionale (Ssr) da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale le positività al Covid-19 di quattro infermieri, un'ostetrica, tre Oss, un terapista della riabilitazione, un medico e un tecnico di radiologia; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale: due Oss, 3 infermieri e un assistente sanitario; nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano-Isontina: un medico, un coadiutore amministrativo, sei infermieri e un assistente sanitario; nell'Irccs Burlo Garofolo: un'ostetrica e un Oss. Infine, da segnalare i casi di positività al Covid di un'educatrice di un asilo nido di Trieste e di un dottorando dell'Università degli studi di Trieste.

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi