Contenuto riservato agli abbonati

Trentenne morto in casa a Gorizia: stroncato da un’overdose

Chiariti i motivi del decesso avvenuto nei giorni scorsi in un alloggio di via Brass Partite le indagini della Polizia per individuare il pusher: «Ad oggi nessun arresto»

TRIESTE. Stroncato da un’overdose di sostanze stupefacenti. La Polizia chiarisce le cause che hanno portato, nella notte fra giovedì e venerdì scorsi, al decesso del trentenne goriziano Enrico Sutteri, residente in via Italico Brass, non lontano dal Kulturni dom e dall’Istituto superiore D’Annunzio.

Gli approfondimenti sanitari e clinici hanno portato a questa conclusione incontrovertibile. Erano anni (almeno tre) che, almeno nel capoluogo isontino, non si verificavano decessi a causa dell’assunzione di una dose eccessiva di stupefacenti.


Le indagini, ora, sono in corso per ricostruire gli attimi antecedenti la morte e per individuare, soprattutto, il pusher che ha fornito la dose letale al trentenne.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi