Olio Capitale a marzo in Porto vecchio con sezione innovazione e spazio e-commerce

La riprogrammazione della fiera saltata nel 2020 a causa del Covid: verrà attivato un sito di vendite online per espositori e clientela

TRIESTE. Olio Capitale fissa le date per il 2021, dal 26 al 28 marzo, trasloca in Porto vecchio, inserisce una nuova sezione, dedicata all’innovazione, e si propone come punto di riferimento per la vendita online dell’extravergine di qualità italiano. L’edizione 2020, prevista a maggio alla Stazione marittima, era saltata, a causa della situazione di emergenza, con il solo concorso Olio Capitale promosso a distanza e con la premiazione svolta online.

L’evento, organizzato da Aries Scarl – Camera di commercio Venezia Giulia, in collaborazione con l’Associazione nazionale Città dell’Olio, riparte guardando al 2021, quando sarà ospitata all’interno del Trieste Convention Center in Porto vecchio. Lo spazio scelto sarà adattato alle esigenze della fiera, e accoglierà espositori e visitatori grazie ai 5 mila metri quadrati a disposizione. Previsti anche ambienti studiati per convegni e diverse attività collaterali come la scuola di cucina o l’Oil Bar.


Tra le novità annunciate Innolio, sezione riservata a chi punta sull’innovazione nella filiera olivicola, applicata al settore tradizionale dell’olivicoltura, dalle attrezzature per la gestione dell’oliveto al miglioramento del prodotto finito, alla valorizzazione dell’Evo in termini commerciali e di marketing. Sarà fondamentale mettere in luce una componente considerata tecnologica o innovativa.

Olio Capitale poi realizzerà per la prima volta un portale utile a tutti i produttori anche dopo l’evento. Il giorno successivo alla manifestazione, il salone stesso diventerà un sito di e-commerce riservato agli espositori e ai partecipanti al concorso.

«Stiamo preparando un evento nuovo che possa da un lato rispondere alla richiesta dei visitatori del salone e delle imprese del settore olivicolo – commenta Antonio Paoletti, presidente della Cciaa Vg –, dall’altro costituire per tutto l’anno il punto di riferimento per la produzione olivicola di qualità. Nel nuovo e moderno centro congressuale ed espositivo di Trieste si potranno incontrare le aziende produttrici, degustare gli oli, ma anche trovare nella sezione Innolio le ultime novità per imprese e produttori dedicate all’innovazione nel comparto olivicolo nelle sue molteplici proposte.

Al passo con le richieste del mercato e le tendenze dei consumatori stiamo creando il primo e unico mercato virtuale dell’olio extravergine di qualità in cui saranno protagoniste le eccellenze di Olio Capitale 2021: un autentico marketplace affinché tutti possano conoscere le caratteristiche e le peculiarità degli oli proposti per poi acquistarli».

Da un sondaggio effettuato dagli organizzatori, che ha coinvolto i produttori di olio italiani, sloveni e croati, è emerso infatti che il 55% è interessato a servizi marketing per la commercializzazione e in particolare a quella via web.

«Nascerà quindi un portale dell’Evo di qualità “Olio Capitale per tutti”. Per consentire l’acquisto da ogni parte del mondo dei migliori oli extravergini, compresi quelli classificati dal panel del concorso Olio Capitale – conclude Paoletti – quale selezione della scelta presentata dai produttori in ogni annata. Il tutto con un certificato di garanzia di qualità che Olio Capitale può dare in via unica ed esclusiva». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi