Cade dal cavallo a Malchina, 59enne ferita

Ricoverata precauzionalmente per un vuoto di memoria. E a Bristie il Soccorso alpino salva un cane scivolato in una cavità

DUINO AURISINA. Mattinata di incidenti ieri sull’altipiano carsico. Una donna di 59 anni di Trieste - di è stato reso noto solo il nome di battesimo, Adriana - è caduta da cavallo mentre andava al trotto all’interno del maneggio dell’agriturismo “La Mezzaluna” di Malchina. L’incidente si è verificato perché, nell’approccio a un ostacolo, il cavallo che stava conducendo si è diretto verso destra, mentre la donna voleva andare verso sinistra. In sostanza si è verificato quello che tecnicamente si definisce uno “scarto”. Rovinata a terra, la donna è stata immediatamente soccorsa dal personale del maneggio, una struttura molto frequentata dagli appassionati.

«Ho subito cercato di capire come stava – spiega l’istruttrice Elena Chiarotti, che stava seguendo l’esercizio – e l’ho accompagnata al nostro Club House, visto che camminava piuttosto bene. Qualche istante dopo però, seguendo la prassi prevista in questi casi, le ho fatto alcune domande e mi sono accorta che aveva qualche vuoto di memoria. Ho perciò immediatamente avvisato il 118 che, a sua volta, ha allertato il 112. Sul posto sono arrivati sia l’ambulanza sia l’elicottero dell’Elisoccorso, e i sanitari hanno deciso per il trasporto a Cattinara con l’ambulanza, per i controlli del caso, che vanno sempre effettuati a titolo precauzionale».

La signora Adriana nel pomeriggio di ieri è stata raggiunta telefonicamente dai responsabili dell’agriturismo, ai quali ha riferito di stare abbastanza bene. La 59enne triestina ha comunque trascorso la notte a Cattinara, perché in casi del genere è questa la procedura che deve essere seguita. «Le cadute fanno parte del gioco – ha concluso Elena Chiarotti – perché tutti coloro che amano i cavalli sanno che un incidente può capitare. Nel nostro maneggio sappiamo bene come comportarci in questi casi».

E sempre ieri mattina, poco dopo le 11, gli uomini del Soccorso alpino e speleologico sono intervenuti a Bristie, nei pressi dell’abitato di Santa Croce, per aiutare un cacciatore che aveva cercato di calarsi all’interno della cavità in cui era caduto il suo cane. Dopo vari tentativi di recuperarlo, andati a vuoto, l’uomo ha deciso di chiamare i soccorritori per non correre ulteriori rischi. Con l’aiuto delle corde, un soccorritore alpino e uno speleologo si sono calati per una decina di metri all’interno della cavità e hanno recuperato l’animale, riconsegnandolo al padrone.

Gli stessi soccorritori si sono poi spostati a Malchina, all’agriturismo Mezzaluna, dov’era era caduta da cavallo la donna, per dare eventualmente supporto all’elisoccorso, ma, viste le condizioni della 59enne triestina vittima dell’incidente, trasportata appunto in ambulanza a Cattinara, il loro intervento non è stato necessario.


 

Zuppetta di sedano rapa, mela verde, quinoa, mandorle e cavolo nero

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi