Trieste, individuati 36 migranti a Basovizza

Immagine d'archivio di migranti sulla rotta balcanica

La maggior parte di essi sono cittadini afghani, che si stavano riparando dalla Bora e dalla pioggia

TRIESTE La Polizia frontiera di Trieste ha rintracciato - oggi 15 ottobre - in mattinata nell'area confinaria di Basovizza, sull'altopiano carsico 36 migranti irregolari, provenienti dalla Rotta balcanica. La maggior parte di essi sono cittadini afghani, che si stavano riparando dalla Bora e dalla pioggia, che cade incessante dalla scorsa notte sul capoluogo giuliano. La Questura di Trieste ha interessata la Caritas diocesana per dare vestiti e cibo ai migranti, inzuppati d'acqua e affamati.

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi