In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Con la bici elettrica da Cormons ad Aquileia

Percorsi attrezzati con ricariche per favorire anche i meno sportivi. Felcaro: «Sinergia per promuovere il territorio»

1 minuto di lettura

CORMONS. Implementare il cicloturismo elettrico nell’area tra Gorizia, Cormons, Cividale e Aquileia. Questo il progetto che vede uniti questi quattro Comuni, anticipato dal sindaco di Cormons Roberto Felcaro, e che vede coinvolti anche le altre municipalità del Collio, guarda lontano e mette al centro la mobilità elettrica a due ruote mettendo in collegamento due siti Patrimonio dell’Umanità come Aquileia e Cividale al Collio, Gorizia e Nova Gorica, candidate a Capitali della Cultura.

La volontà è creare lungo i percorsi dei punti di ricarica di modo che i turisti, anche quelli meno atletici, possano scoprire il territorio in sella ad una due ruote.

«Il Collio – annuncia Felcaro – deve entrare in sinergia con le altre realtà turistiche: Gorizia, Aquileia e Cividale. Per questo, assieme ai colleghi primi cittadini abbiamo pensato ad un collegamento che valorizzasse le peculiarità del territorio favorendo l’utilizzo di piste ciclopedonali con un mezzo di locomozione green ma adatto a tutti, la bici elettrica. Sarà davvero possibile visitare questa porzione di Friuli Venezia Giulia senza troppe complicazioni: si pensi che con una ricarica ad una delle colonnine che intendiamo installare si potranno fare ben 100 chilometri».

Alla base dell’idea c’è un ragionamento preciso: «Tutti potranno godere di questo servizio, e saranno coinvolti anche gli stakeholders del territorio: realtà commerciali ed enti come Regione e Cciaa». E ci sarà anche un risvolto sportivo: «Vogliamo far conoscere i Muri del Collio – evidenzia l’assessore allo sport Massimo Falato – posizioneremo della cartellonistica nuova che possa valorizzare questi nostri saliscendi così apprezzati dai turisti, a partire dalla salita del monte Quarin sul cui tracciato lo scorso anno ci fu la vittoria del ciclista belga Remco Evenepoel nella tappa della Ionico-Adriatica Race».

Appoggio pieno anche dal sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna («Vogliamo far parte di questo concetto di unità del territorio ampliandolo verso tutte le direzioni, rientra appieno nel nostro percorso sinergico che vede già insieme Gorizia e Nova Gorica») e da quello di Cividale Daniela Bernardi («L’invito del sindaco Felcaro è arrivato al momento giusto, con un percorso dedicato alle bici elettriche e punti di ricarica sul territorio per apprezzare le bellezze paesaggistiche e culturali che la nostra regione offre: collegarci in questo modo consente di unire gli sforzi e massimizzare gli obiettivi di uno sviluppo turistico sinergico»). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori