Contenuto riservato agli abbonati

Il Tribunale di Trieste intasato dai processi per frodi al Sud

Centinaia di fascicoli per raggiri ai danni di Allianz e Generali dirottati ogni anno al Foro Ulpiano per competenza territoriale



Processi per “incidenti fantasma” avvenuti – o il più delle volte mai avvenuti – nel Sud Italia, che devono essere celebrati, però, a Trieste. Una doppia beffa per i giudici, costretti a farsi carico di una mole di lavoro supplementare per reati “d’importazione” che nulla hanno a che fare col territorio giuliano, e per i cittadini triestini, che si ritrovano con una macchina della giustizia appesantita e tempi di svolgimento dei procedimenti rallentati.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi