Bimba di Staranzano positiva. Contagiata anche la mamma

La sezione chiusa dell’asilo Rodari è alla De Amicis

La piccola iscritta alla sezione della Rodari, ospitata però alla De Amicis, sta bene mentre il papà è in Terapia intensiva. Rimangono in isolamento allievi e maestre

STARANZANO Tampone positivo al Covid-19 per la madre della bambina già risultata contagiata, che lo scorso mercoledì aveva fatto il suo primo ingresso di inserimento, iscritta alla Scuola dell’Infanzia Gianni Rodari di Staranzano. Una presenza di una sola ora, assieme ai suoi compagni e alle due insegnanti nella porzione dedicata del giardino esterno della primaria Edmondo De Amicis, dov’è ospitata la sezione 1, per la quale venerdì è stata disposta la chiusura e la sospensione dell’attività didattica, a seguito della comunicazione di Asugi circa lo stato virale della piccola.

Sono invece negativi i tamponi relativi agli altri due componenti della famiglia, i fratelli in età pressoché adolescenziale. È quanto è scaturito ieri, con lo stesso sindaco Riccardo Marchesan messo a conoscenza dell’aggiornamento sanitario, nell’ambito degli accertamenti del Dipartimento Profilassi e Malattie Infettive di Asugi. Procedura innescatasi a seguito del contagio da Covid del padre della bimba, lavoratore dell’appalto nel cantiere di Marghera, di rientro da un viaggio in pulmino assieme ad altri colleghi stranieri, da Ancona. L’uomo è ricoverato in Terapia Intensiva a Udine.



Si attende invece l’evoluzione in ordine ai 23 alunni e alle 2 insegnanti della sezione 1 che si trovano in isolamento fiduciario. Il Dipartimento Profilassi Malattie Infettive, infatti, aveva già comunicato che i bambini, i genitori e gli insegnanti (compreso altro personale scolastico) che mercoledì scorso fossero venuti a contatto con la bambina risultata positiva e con la madre, dovevano rimanere in isolamento domiciliare fino a domani. Quando il Dipartimento, a seguito delle indagini epidemiologiche, comunicherà le successive azioni di sanità pubblica.

È stato comunque ribadito che i componenti della famiglia del cantierino ricoverato in Terapia Intensiva, stanno bene, quindi anche la madre risultata positiva e la bambina. Tutto dunque era partito dallo stato di malessere dell’uomo che portato al Pronto soccorso del San Polo, a fronte del contagio era stato poi ricoverato al reparto Malattie Infettive di Cattinara, a Trieste, e successivamente trasferito a Udine. La figlioletta mercoledì aveva sperimentato il suo primo giorno di scuola, ma già giovedì era rimasta a casa, proprio quando il padre era stato portato all’ospedale di Monfalcone. E venerdì la comunicazione di Asugi in ordine alla positività della piccola, all’Istituto comprensivo Dante Alighieri, al quale afferisce la Rodari, con l’immediata disposizione da parte della dirigente scolastica Caterina Mattucci, della chiusura della sezione 1.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi