Trieste, il restyling pedonale del centro fa tappa in via Tor Bandena

Il cantiere dietro la Questura. Foto Andrea Lasorte

Dopo la ripavimentazione dietro la sede della Questura, toccherà al marciapiedi in via Malcanton. Poi via del Teatro romano. Traguardo fissato a fine ottobre

TRIESTE Proseguono i lavori di riqualificazione pedonale del centro storico. Il cantiere, che al momento si trova in via Tor Bandena, rientra in un più ampio progetto di restyling per la zona compresa tra piazza della Borsa, corso Italia e Cittavecchia.

I primi interventi erano stati avviati lo scorso autunno, partendo dal marciapiede del lato dispari di Corso Italia, fino ad arrivare a toccare largo Riborgo. Poi il subentrare del Covid ha inevitabilmente rallentato il tutto.


Durante i mesi più duri dell’emergenza sanitaria i lavori si erano infatti fermati, per effetto dello stop generalizzato ai cantieri, come d’altronde è accaduto un po’ in tutta Italia. Sono dunque ripartiti in primavera inoltrata, non appena ce n’è stata la possibilità.

In generale si tratta di interventi volti innanzitutto a migliorare la fruibilità dell’area da parte dei pedoni e a maggior ragione delle persone con ridotta o impedita capacità motoria. A tal fine sarà messa in atto una risistemazione complessiva dell’assetto dei marciapiedi, provvedendo a eliminare avvallamenti oppure eventuali buche, e quindi procedendo alla loro ripavimentazione in pietra arenaria.

E non solo. Il progetto si prefigge anche di proseguire nell’opera di riqualificazione delle principali arterie centrali – con un occhio di riguardo per quelle pedonali –,contribuendo in questo modo a dare omogeneità architettonica e uniformità di presentazione all’intera area.

Il tutto è finanziato da un concorso di fondi “Pod” del Ministero dell’Ambiente (66%) e di risorse comunali (33%), per una spesa complessiva di poco più di 726 mila euro. Nel corso dell’estate quasi alle nostre spalle sono state ultimate le operazioni sui marciapiedi di corso Italia e largo Riborgo. Al momento a essere interessata dal cantiere è appunto la zona che si trova dietro la Questura.

Una volta completate le operazioni in via Tor Bandena, le maestranze passeranno a ridefinire il marciapiede (fronte gelateria) della vicina via Malcanton, fa sapere l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Elisa Lodi. Maestranze che poi si sposteranno ancora in via del Teatro romano (fronte Questura) e infine sull’angolo che si trova nei pressi dell’edicola, nuovamente in largo Riborgo.

Secondo il cronoprogramma di massima il tutto dovrebbe essere portato a termine entro la fine di ottobre. Durante l’intera durata dei lavori non dovrebbero verificarsi particolari disagi per il traffico. Pure l’attuale assetto della viabilità resterà invariato. —


 

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi