Contenuto riservato agli abbonati

Visco: «Il collasso del Pil non è solo colpa del virus. C’è poca innovazione»

ll Governatore di Bankitalia, Ignazio Visco

Il governatore di Bankitalia ospite illustre in remoto 

TRIESTE Il Pil pro capite italiano ha fatto un balzo all’indietro di quasi 30 anni, ma il motivo di questo arretramento non è dovuto solo al collasso dell’economia dovuto alla pandemia, ma al fatto che, dagli anni Novanta, la crescita del Paese è stata debole. Così si è espresso ieri il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, in un intervento da remoto all’Euroscience Open Forum (Esof), nel corso del quale è stato intervistato dall’accademica Fiorella Kostoris, fra l’altro membro del consiglio direttivo dell’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca.

Video del giorno

Napoli, aliscafo sbanda e si schianta contro la scogliera di Mergellina: paura tra i bagnanti

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi